Dolore al cuoio capelluto: un problema diffuso

Dolore al cuoio capelluto: un problema diffuso

l dolore al cuoio capelluto è un fastidio che si avverte sulla cute dei capelli, provocando irritazione e continua necessità di grattarsi il capo. Tecnicamente definito con il nome ditricodina, il dolore al cuoio capelluto colpisce un gran numero di soggetti a prescindere dal sesso e dall’età. I primi sintomi si manifestano con un prurito in differenti zone della testa, che può accentuarsi durante la pettinatura: tale bruciore può presentarsi in modo continuativo o comparire saltuariamente. Il dolore al cuoio capelluto va curato con soluzioni tricologiche adeguate perché può portare alla perdita di capelli con conseguenti inestetismi della capigliatura.

Cosa provoca il dolore al cuoio capelluto

Scientificamente parlando, la tricodina scaturisce da un malfunzionamento nell’attivazione dei cosiddetti nocicettori, terminazioni nervose presenti sia all’interno del cuoio capelluto che nei follicoli piliferi. Per quanto riguarda i fattori psicologici invece, scoprire da cosa dipende il dolore al cuoio capelluto non è affatto facile. A quanto pare lo stress e la tensione emotiva sono i primi indiziati nell’analisi delle cause di tale fenomeno. Gli esperti hanno notato un forte collegamento fra il manifestarsi del bruciore e soggetti sottoposti a grande stress. Probabilmente l’ansia stimola un effetto a livello biochimico che si palesa con un’infiammazione del cuoio.

Un ulteriore causa del dolore al cuoio capelluto è l’eccessiva produzione di seboche può sfociare in dermatite: in questo caso la linea SeboPlus dei laboratori HairAid è un ottimo rimedio per ridurre la secrezione di tale sostanza. Anche la forfora grassa, scaturita dal contatto con il sebo, può condizionare negativamente l’attivita dei follicoli provocando bruciore e fastidio. A tal proposito, all’interno della linea cosmetica HairAid troverete la linea NormaPlus, appositamente studiata per contrastare laforfora ed arrossamento della cute. Ci sono inoltre alcune pratiche da evitare: legare i capelli troppo stretti o usare frequentemente cappelli può contribuire all’infiammazione dei muscoli del capello. Infine, un ulteriore fattore che favorisce la comparsa di dolore al cuoio capelluto è il bruxismo. Infatti, digrignare i denti, in particolar modo durante il sonno, determina una eccessiva sollecitazione della muscolatura masticatoria con conseguente indolenzimento della cute.

Una necessaria prevenzione

Il dolore al cuoio capelluto può essere prevenuto e controllato attraverso un accurato test del capello. Tenere sotto osservazione la condizione dei nostri capelli è l’unico modo che abbiamo per poter intervenire in anticipo, evitando di utilizzare soluzioni per la calvizie più invasive.

Prenota la tua Visita Specialistica GRATUITA

Troviamo la soluzione più giusta per te, senza impegno.
* Nome:
* Cognome:
Città:
* Telefono:
* Orario gradito di richiamo:
* E-mail:
* Scegli la sede più vicina a te:
Richieste particolari:
Campi obbligatori *
Scopri la sede più vicina a te!
Veneto
Via Roma, 22
Tel 045 595192
Whatsapp 342 6098137
Via Noalese 74
Tel 0422 210507
Via dell’ediliza 19
Tel 0444 560237
Toscana
Via Aretina, 169/7
Tel 055 9337850
Whatsapp 320 1676076
Via dei Pelaghi, 248
Tel 0586 884485
Whatsapp 320 1676076
Emilia Romagna
Presso Fiori di loto
Loc. Castelnuovo Rangone
Via Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, 8/a
Tel 800 134072
Whatsapp 342 6098137
Voglio iscrivermi alla newsletter
e ricevere in regalo la Guida al Capello
Via Roma, 22 - 37121 Verona (Vr) - P.Iva 01333190526 | Privacy Policy
Credits TITANKA! Spa © 2018